ECM SPES: Informazioni sul corso

Patello Femoral Pain

A critical review of evaluation and treatment techniques for physical therapists

corso in lingua inglese con traduzione italiana

in collaborazione con il Gruppo di Terapia Manuale dell'AIFI

gtm

3-4 Settembre 2011(16h)
Hotel Desenzano - Viale Cavour, 40/42
Desenzano sul Garda (BS)
24 crediti ECM


DOCENTI :Dott. Christopher M. Powers PT, PhD - University of Southern California, Los Angeles, USA

RESPONSABILE SCIENTIFICO ECM: Dott. Davide Albertoni - presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE: fisioterapista

OBIETTIVI PRIORITARI NAZIONALI ECM:
Contenuti tecnico-prfessionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività ultraspecialistica.

OBIETTIVI TECNICO-PROFESSIONALI: L’obiettivo di questo corso e la valutazione critica dei piu recenti approcci al trattamento di questa sindrome, attraverso la revisione dei risultati delle ricerche e dell’esperienza clinica. Ai partecipanti verra presentata una revisione approfondita della biomeccanica clinica dell’articolazione femororotulea, così come un’analisi delle relazioni tra la catena cinetica dell’arto inferiore e la disfunzione ed il dolore della femoro-rotulea. Verra data maggiore enfasi ai risultati delle ricerche piu recenti nell’area dell’analisi del cammino, delle immagini RMN, degli studi EMG, e della meccanica dell’articolazione, affrontando in modo critico anche altri punti di vista, sulla valutazione e trattamento, scarsamente valutati dalla letteratura
.

Al termine del corso il fisioterapista sara in grado di:
1. Descrivere anatomia, kinesiologia e biomeccanica dell’articolazione femororotulea
2. Descrivere la patomeccanica della disfunzione dell’articolazione femoro-rotulea
3. Descrivere l’influenza di un’alterata meccanica dell’arto inferiore sulla disfunzione della femoro-rotulea
4. Descrivere il razionale scientifico e clinico dietro lo sviluppo di un programma di esercizi per il trattamento della sindrome femoro-rotulea
5. Descrivere il razionale scientifico per il rinforzo/riallenamento dei muscoli dell’anca, l’utilizzo di tutori esterni/taping, o delle ortesi del piede nel trattamento della sindrome femoro-rotulea.


CONTENUTI: La sindrome femoro-rotulea e una patologia molto diffusa che crea dolore e disabilita in molti soggetti, con una maggiore incidenza nelle donne fisicamente attive. Nonostante le numerose ricerche e pubblicazioni sull’argomento, non sono ancora chiare la natura e la patogenesi di questa sindrome, così come i fattori di rischio principali responsabili del suo sviluppo. Il trattamento mirato all’attivazione selettiva del vasto mediale obliquo e stato fortemente criticato da alcuni autori, che hanno messo in dubbio persino l’esistenza di tale entita anatomica.

DURATA:
16 ore, di cui 2 ore per la parte teorica e 6 ore per la parte pratica.

Salta Informazioni & Iscrizioni