ECM SPES: Informazioni sul corso

Shoulder rehabilitation: what's new from a biomechanical point of view

corso in lingua inglese con traduzione simultanea

in collaborazione con il Gruppo di terapia manuale dell'AIFI

gtm

8-9 Dicembre 2012(14h)
HOTEL BOLOGNA LE SIEPI - Via Emilia 512 Loc. Idige -San Lazzaro di Savena (BO)
21 crediti ECM

DOCENTE :Dr. Ann Cools - PhD è coordinatrice dei corsi di Laurea e dei Master presso il dipartimento delle Scienze Riabilitative e Fisioterapia dell’Universita di Ghent (Belgio). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni sulla riabilitazione dellla spalla ed e re-latrice assidua ai convegni su questo tema in ambito europeo.

ASSISTENTE: Dott.ssa Monaldi Erica fisioterapista affermata e specializzata nella riabilitazione dell’arto superiore.
Dal 2009 è docente di Teoria, Metodologia e Pratica Clinica della Terapia Manuale nel Master Universitario di 1° Livello in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici dell’Università di Genova.

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Dott.ssa Valentina Spunton fisioterapista affermata con esperienza più che ventennale specializzata nelle problematiche relative alla riabilitazione della spalla dopo aver conseguito il Diploma di Master Universitario di 1° Livello in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici dell’Università di Genova.

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA FORMATIVA: RESIDENZIALE

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE:
fisioterapista

FABBISOGNI FORMATIVI:
La produzione di letteratura scientifica sulla riabilitazione della spalla e notevolmente aumentata nel corso dell’ultimo decennio, tuttavia le conclusioni rimangono spesso poco esaustive data la scarsita di dati normativi e la difficoltà a disporre in ambito clinico di una diagnosi mirata. L’approccio riabilitativo e ulteriormente complicato dal fatto che molti soggetti presentano disfunzioni biomeccaniche asintomatiche e che la maggior parte dei disturbi sono correlati ad attività specifiche. Gli obiettivi primari del corso consistono nel sottolineare il ruolo essenziale dell’esame clinico alla luce delle recenti acquisizioni sulla patologia della spalla e nel suggerire una pratica clinica efficace emergente dalla letteratura scientifica basata sulle evidenze.

OBIETTIVI FORMATIVI:
Obiettivo ECM:
Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (ebm - ebn - ebp)
Acquisizione competenze tecnico-professionali:
Competenza nella selezione e pratica nell’esecuzione dei test clinici utili ad una diagnosi differenziale tra le possibili cause dei disturbi riscontrati a carico della spalla (tendinopatia e lesioni della RC e del CLB, SLAP lesions, GIRD, instabilità funzionale, discinesia scapolare).
Conoscenza e abilità nella somministrazione degli esercizi e delle tecniche di terapia manuale di dimostrata efficacia nel trattamento delle diverse patologie di spalla.
Capacità di analisi dell’influenza della posizione del corpo e dell’efficacia della core stability sull’attività della muscolatura con decorso periscapolare e gleno-omerale.
Acquisizione competenze di processo
Capacità di condurre l’esame clinico alla luce delle recenti acquisizioni sulla patologia della spalla.
Capacità di effettuare una pratica clinica efficace emergente dalla letteratura scientifica basata sulle evidenze.
Capacità di gestire il percorso riabilitativo secondo algoritmi di trattamento e criteri di progressione proposti.

Acquisizione competenze di sistema
Competenza nella selezione dei test e nella conduzione della pratica clinica in base all’aggiornamento delle conoscenze e alla revisione critica della letteratura.

CONTENUTI:
I contenuti teorici sono relativi ad una revisione critica della biomec-canica della spalla e alle relazioni tra eziopatogenesi e manifestazioni cliniche primarie e secondarie. Saranno quindi illustrati i test clinici utili ad eseguire una diagnosi differenziale tra le possibili cause dei disturbi riscontrati (tendinopatia e lesioni della RC e del CLB, SLAP lesions, GIRD, instabilita funzionale, discinesia scapolare). Per quanto riguarda il trattamento in senso stretto, verranno presentati e praticati gli esercizi e le tecniche di terapia manuale che sono di dimostrata efficacia nel trattamento delle diverse patologie di spalla. Saranno inoltre suggeriti degli algoritmi di trattamento e dei criteri di progressione del percorso riabilitativo. Infine verra analizzata l’influenza della posizione del corpo e dell’efficacia della core stability sull’attivita della muscolatura con decorso periscapolare e gleno-omerale.

DURATA:
14 ore

MODALITA’ DI SELEZIONE:
Il corso si rivolge a professionisti che si occupano di riabilitazione muscoloscheletrica e a professionisti che sono interessati ad approfondire specifiche competenze relative alla gestione valutativo-terapeutica dei pazienti che necessitano di riabilitazione della spalla, in linea con i principi della Evidence Based Clinical Practice.

METODOLOGIE FORMATIVE:
La didattica si svolgerà attraverso una metodologia interattiva, caratterizzata da:
  • attività in cui i partecipanti svolgono un ruolo attivo e il livello di interazione tra loro e con i docenti è ampio;
  • lavori di gruppo, esercitazioni, role playing,simulazioni, etc.;
  • adattamento dei tempi in funzione delle esigenze di apprendimento;
  • un rapporto docente/corsisti di massimo 1/25;
  • spazio per domande e confronto tra docenti e partecipanti;
  • monitoraggio del processo e raccolta di feedback in itinere.
MODALITA’ DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO:
La valutazione del livello di apprendimento raggiunto dai partecipanti avverrà a conclusione del corso attraverso una prova scritta.
Specifiche modalità di valutazione in itinere saranno attivate dal docente durante il corso per ricalibrare la lezione sulla base dei feedback raccolti dai partecipanti.


COSTI:
la quota di iscrizione comprende coffee break, crediti ECM e materiale didattico

Soci GTM - € 350

Soci SIF - € 450 IVA inclusa

Soci AIFI - € 450 IVA inclusa

Non Soci - € 500 IVA inclusa



Salta Informazioni & Iscrizioni