ECM SPES: Corsi ECM Fisioterapisti, infermieri e medici. FaD e Residenziali

Educazione Continua in Medicina

Prende il nome di Educazione Continua in Medicina, o ECM, il Programma Nazionale per la Formazione degli operatori della sanità, promosso dal Ministero della Salute.

La costante evoluzione dei mercati e del mondo del lavoro spinge con sempre più frequenza ad interrogarsi sull’adeguatezza delle proprie conoscenze, delle proprie abilità e degli atteggiamenti assunti. In particolare, nel settore medico, il rapido sviluppo delle conoscenze, nonché l'accrescersi continuo delle innovazioni sia tecnologiche che organizzative, rendono sempre più difficile per il singolo operatore mantenersi competente ed aggiornato. Il Programma di Educazione Continua in Medicina (ECM) diventa così fondamentale per colmare un gap che con sempre maggiore frequenza si sviluppa tra le competenze acquisite attraverso la formazione iniziale e quelle necessarie per esercitare mantenendo una professionalità elevata e al passo coi tempi.

Obiettivo del Programma ECM è quello di realizzare un sistema in grado di verificare e di promuovere su scala nazionale la qualità della formazione continua, anche attraverso l’opera di osservatori indipendenti e con criteri e modalità condivisi.

Il programma nazionale di Eucazione Continua in Medicina riguarda tutto il personale sanitario, medico e non medico, dipendente o libero professionista, operante nella Sanità, sia privata che pubblica, e prevede l’acquisizione di un certo numero di crediti formativi nell’ambito di periodi definiti a norma di legge.

La riforma del sistema ECM

Con la nuova riforma del sistema ECM (Rep.Atti n° 192/CSR del 5 novembre 2009 approvato dalla Conferenza Stato-Regioni) i crediti formativi possono essere certificati direttamente da enti accreditati dal Ministero, denominati Provider ECM. La riforma ha inoltre introdotto diverse tipologie di formazione per acquisire i crediti: oltre alla formazione residenziale sono previste ad esempio la formazione sul campo, la partecipazione a convegni e congressi, l’audit clinico e/o assistenziale, stage e gruppi di miglioramento e soprattutto la Formazione a Distanza (FAD).

Dato l’ingente numero di professionisti da formare nei prossimi anni, la Formazione a Distanza costituisce il vero punto di forza di questa riforma e lo strumento attraverso il quale si pensa di fronteggiare la grande sfida dell’ECM in Italia. La SPES S.c.p.A. organizza ogni anno, nell'ambito dell'Educazione Continua in Medicina, corsi ECM dedicati a fisioterapisti e operatori medico sanitari.

Cosa sono i crediti formativi ECM? Quanti crediti sono obbligatori?

I crediti formativi ECM sono una misura dell'impegno e del tempo che ogni operaECMtore della Sanità ha dedicato annualmente all'aggiornamento ed al miglioramento del livello qualitativo della propria professionalità.
Il credito è riconosciuto in funzione sia della qualità dell'attività formativa che del tempo ad essa dedicato in ragione delle specifiche professionalità.

La Commissione Nazionale per la formazione continua ha stabilito in 150 i crediti formativi utili per il triennio 2011/2013, con uno ”sconto” di 10 crediti formativi l’anno in favore dei virtuosi, cioè di coloro che negli ultimi tre anni (triennio 2008/2010) hanno accumulato almeno 90 crediti formativi.

La Commissione Nazionale non ha stabilito limiti in percentuale per acquisire crediti formativi utilizzando le diverse tipologie formative: residenziale, FAD, FSC. Unico limite percentuale riguarda gli infermieri professionali che possono acquisire con tipologia FAD fino al 60% dei crediti formativi. Ulteriori limiti riguardano, invece, l’autoformazione, la didattica e il tutoraggio.
Ultime modifiche: venerdì, 18 ottobre 2013, 11:06
Salta NEWSSalta Informazioni & Iscrizioni