ECM SPES: Corsi ECM Fisioterapisti, infermieri e medici. FaD e Residenziali

CORSI IN COLLABORAZIONE CON IL GIS DI TERAPIA MANUALE DELL'AIFI

gtm
Questi corsi residenziali sono sviluppati in collaborazione col Gruppo di Terapia Manuale (GTM) dell'AIFI (http://www.terapiamanuale.it/)
Il Gruppo di Terapia Manuale (GTM) è un Gruppo di Interesse Specialistico (GIS) dell'Associazione Italiana Fisioterapisti (AIFI), ed è l'unica Associazione in Italia ad essere riconosciuta come "Full Member" IFOMPT (International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapy).
I rapporti tra AIFI e GTM sono disciplinati da un regolamento approvato nel settembre 2000. In tale regolamento è prevista la possibilità per i vari GIS di attivare, oltre ad un Comitato Esecutivo di livello nazionale, Gruppi o Sezioni regionali che ad esso facciano riferimento.

In corsi organizzati da SPES ScpA in collaborazione con il GTM si avvalgono di importanti figure scientifiche di ambito nazionale ed internazionale e sono finalizzati ad una formazione specialistica e di qualità del fisioterapista.

I corsi si svolgeranno sia nella sede del Campus di Savona, sia in diverse sedi qualificate identificate dal GTM sul territorio nazionale.
Le lezioni si svolgeranno attraverso l'alternanza di teoria e pratica, attraverso un rapporto diretto con docenti e tutor e si avvarranno di strumenti e attrezzature adeguate alle pratiche e alle tecniche mostrate.

Per iscriversi a questi corsi è disponibile uno specifico form online all'indirizzo http://www.terapiamanuale.it/topmenu/Corsi/CorsiorganizzatidalGTM.aspx

 

XI Congresso Nazionale del Gruppo di Terapia Manuale

The role of Manipulations in the treatment
of Neuromusculoskeletal Disorders

in collaborazione con il Gruppo di Terapia Manuale dell'AIFI

gtm

10 Novembre 2013 (7h)
Firenze
Hotel Londra - Via Jacopo da Diacceto, 16/2o




RESPONSABILE SCIENTIFICO ECM: Dott. Davide Albertoni (SCARICA CV)- presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE:
  • Fisioterapista
  • Medico chirurgo  - Discipline: Medicina fisica e riabilitazione,  Medicina dello sport, Reumatologia,  Ortopedia e traumatologia, Medicina generale (medici di famiglia).
OBIETTIVI PRIORITARI NAZIONALI ECM: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività ultraspecialistica. 

CONTENUTI: Il Congresso Nazionale del Gruppo di Terapia Manuale (GTM), unica associazione italiana di Terapia Manuale riconosciuta dall’International Federation of Orthopaedic Manipulative Therapists (IFOMPT), promuove sul territorio nazionale la diffusione delle recenti acquisizioni evidence-based nell’ambito della Terapia Manuale, intesa come area di specializzazione della fisioterapia neuro-muscoloscheletrica, appartenente alla Medicina Tradizionale. 
In questa occasione si è scelto di affrontare in maniera approfondita le conoscenze relative agli effetti fisiologici della manipolazione, unitamente alle indicazioni e controindicazioni per effettuare High Velocity Low Amplitude Thrust Techniques in diversi distretti corporei, al fine di acquisire conoscenze utili alla valutazione dell’efficacia terapeutica dell’approccio manipolativo e alla sua esecuzione in sicurezza, limitando al minimo il rischio di complicazioni.

DURATA:
7 ore

QUOTA DI ISCRIZIONE:
 

ENTRO il 20 ottobre 2013
studenti: 95 euro IVA inclusa

soci GTM: 95 euro IVA inclusa
soci AIFI-SIF-SIFiR: 150 euro IVA inclusa
quota base: 180 euro IVA inclusa

DAL 21 ottobre 2013
studenti: 125 euro IVA inclusa
soci GTM: 125 euro IVA inclusa
soci AIFI-SIF-SIFiR: 180 euro IVA inclusa
quota base: 220 euro IVA inclusa

CREDITI ECM
: 3,5




Shoulder rehabilitation: what's new from a biomechanical point of view

LOGO GTM

in collaborazione con il Gruppo di terapia manuale dell'AIFI

12-13 OTTOBRE 2013
Museo Galata, Calata de Mari, 1  - Darsena, Porto Antico - Genova
24 crediti ECM

SCARICA IL PROGRAMMA

DOCENTE Cameron MacDonald, PT DPT
Board Cerified in Orthopedics and Geriatrics. Fellowship Trained in Manual Therapy (AAOMPT/IFOMPT).
lI Dr MacDonald ha conseguito il titolo di Fisioterapista in Australia, ha continuato i suoi studi negli USA e completato il percorso di dottorato in fisioterapia presso la Regis University in Colorado. E’ specialista certificato in Ortopedia e Geriatria. Ha ottenuto una borsa di studio in Orthopedic Manual Physical Therapy (OMPT/IFOMPT). Ha presentato numerosi interventi a conferenze nazionali ed internazionali sulla biomeccanica dell’arto inferiore, sulla terapia manuale e l’esercizio terapeutico nella riabilitazione della spalla, sulle lesioni del labbro acetabolare, sugli interventi riabilitativi a carico dell’anca e del ginocchio affetto da osteoartrosi, sulla gestione degli allievi e sugli outcome nei processi formativi in fisioterapia. Attualmente lavora presso una clinica che fornisce trattamenti ambulatoriali a pazienti affetti da un’ampia gamma di disturbi muscoloscheletrici, insegna ed è Direttore del corpo docente in OMPT presso la Regis University.


RESPONSABILE SCIENTIFICO: Dott. Giuseppe Giovannico, PT, Bsc, MSc, OMT

Il Dr. Giovannico è Orthopaedic Manipulative Physiotherapist (OMT) per aver conseguito il Master Universitario in “Terapia Manuale e Riabilitazione Muscoloscheletrica” presso l’Università degli Studi di Padova. Successivamente ha ottenuto la certificazione post graduate in Orthopaedic Manual Therapy presso il Manual Concepts Institute and Curtin University of Technology (Perth – Australia). Svolge attività di libero professionista ed è docente a contratto  presso l’Università degli Studi di Padova.

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA FORMATIVA: RESIDENZIALE INTERATTIVA

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE:
fisioterapista

FABBISOGNI FORMATIVI:
L’acquisizione di elementi utili alla diagnosi differenziale è cruciale nella gestione dei processi riabilitativi delle patologie degenerative. In questi casi i fattori che incidono sul decorso sono numerosi e pregiudicano l’efficacia del trattamento qualora non vengano identificati e gestiti correttamente. La conoscenza delle evidenze attualmente disponibili sulla validità dei test diagnostici, sulla valutazione funzionale e sulle tecniche di trattamento e la pratica nella loro esecuzione, possono migliorare significativamente le competenze nel trattamento dell’OA dell’anca, della patologia labrale e delle disfunzioni del comparto laterotrocanterico.

OBIETTIVI FORMATIVI:
Obiettivo ECM:
Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (ebm - ebn - ebp)
Acquisizione competenze tecnico-professionali:
Competenza nella selezione e pratica nell’esecuzione dei test clinici utili ad una diagnosi differenziale tra le possibili patologie degenerative a carico dell’anca (artrosi, patologia labrale e sindrome trocanterica).
Capacità di condurre una valutazione funzionale specifica per l’anca.
Conoscenza e abilità nella somministrazione degli esercizi e delle tecniche di terapia manuale di dimostrata efficacia nel trattamento delle diverse patologie degenerative dell’anca..

Acquisizione competenze di processo
Capacità di condurre l’esame clinico alla luce delle recenti acquisizioni sulla patologia dell’anca.
Capacità di effettuare una pratica clinica efficace emergente dalla letteratura scientifica basata sulle evidenze.
Capacità di gestire il percorso riabilitativo secondo algoritmi di trattamento e criteri di progressione proposti.

Acquisizione competenze di sistema
Competenza nella selezione dei test e nella conduzione della pratica clinica in base all’aggiornamento delle conoscenze e alla revisione critica della letteratura.

CONTENUTI:
Il corso e’ caratterizzato da una didattica fortemente interattiva, alterna lezioni frontali a numerose sessioni pratiche, offre numerosi spazi a richieste specifiche ed eventuali approfondimenti. Il programma e’ molto ricco di contenuti, la versione estesa e’ disponibile in lingua originale su richiesta presso la segreteria organizzativa. In particolare saranno descritti i test specifici ed i parametri identificativi delle patologie degenerative dell’anca (OA, patologia labrale e disfunzioni del comparto laterotrocanterico), i test funzionali per la valutazione della performance motoria e le tecniche per la valutazione manuale. In base alle più recenti evidenze sulla gestione riabilitativa verranno proposti interventi manuali, esercizi terapeutici e progressioni dei carichi nei diversi quadri disfunzionali.

DURATA:
16 ore

METODOLOGIE FORMATIVE:
La didattica si svolgerà attraverso una metodologia interattiva, caratterizzata da:

  • attività in cui i partecipanti svolgono un ruolo attivo e il livello di interazione tra loro e con i docenti è ampio;
  • lavori di gruppo, esercitazioni, role playing,simulazioni, etc.;
  • adattamento dei tempi in funzione delle esigenze di apprendimento;
  • un rapporto docente/corsisti di massimo 1/25;
  • spazio per domande e confronto tra docenti e partecipanti;
  • monitoraggio del processo e raccolta di feedback in itinere.

MODALITA’ DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO:
La valutazione del livello di apprendimento raggiunto dai partecipanti avverrà a conclusione del corso attraverso una prova scritta.
Specifiche modalità di valutazione in itinere saranno attivate dal docente durante il corso per ricalibrare la lezione sulla base dei feedback raccolti dai partecipanti.


COSTI:
la quota di iscrizione comprende coffee break, crediti ECM e materiale didattico

Soci GTM: 350 euro (IVA inclusa)
Soci AIFI: 450 euro (IVA inclusa)
Soci SIF: 450 euro (IVA inclusa)
NON soci: 500 euro (IVA inclusa)

ISCRIZIONI: è possibile iscriversi direttamente sul sito http://www.terapiamanuale.it nella sezione “Corsi organizzati dal GTM”

Shoulder rehabilitation: what's new from a biomechanical point of view

corso in lingua inglese con traduzione simultanea

in collaborazione con il Gruppo di terapia manuale dell'AIFI

gtm

8-9 Dicembre 2012(14h)
HOTEL BOLOGNA LE SIEPI - Via Emilia 512 Loc. Idige -San Lazzaro di Savena (BO)
21 crediti ECM

DOCENTE :Dr. Ann Cools - PhD è coordinatrice dei corsi di Laurea e dei Master presso il dipartimento delle Scienze Riabilitative e Fisioterapia dell’Universita di Ghent (Belgio). Ha al suo attivo numerose pubblicazioni sulla riabilitazione dellla spalla ed e re-latrice assidua ai convegni su questo tema in ambito europeo.

ASSISTENTE: Dott.ssa Monaldi Erica fisioterapista affermata e specializzata nella riabilitazione dell’arto superiore.
Dal 2009 è docente di Teoria, Metodologia e Pratica Clinica della Terapia Manuale nel Master Universitario di 1° Livello in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici dell’Università di Genova.

RESPONSABILE SCIENTIFICO: Dott.ssa Valentina Spunton fisioterapista affermata con esperienza più che ventennale specializzata nelle problematiche relative alla riabilitazione della spalla dopo aver conseguito il Diploma di Master Universitario di 1° Livello in Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici dell’Università di Genova.

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA FORMATIVA: RESIDENZIALE

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE:
fisioterapista

FABBISOGNI FORMATIVI:
La produzione di letteratura scientifica sulla riabilitazione della spalla e notevolmente aumentata nel corso dell’ultimo decennio, tuttavia le conclusioni rimangono spesso poco esaustive data la scarsita di dati normativi e la difficoltà a disporre in ambito clinico di una diagnosi mirata. L’approccio riabilitativo e ulteriormente complicato dal fatto che molti soggetti presentano disfunzioni biomeccaniche asintomatiche e che la maggior parte dei disturbi sono correlati ad attività specifiche. Gli obiettivi primari del corso consistono nel sottolineare il ruolo essenziale dell’esame clinico alla luce delle recenti acquisizioni sulla patologia della spalla e nel suggerire una pratica clinica efficace emergente dalla letteratura scientifica basata sulle evidenze.

OBIETTIVI FORMATIVI:
Obiettivo ECM:
Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (ebm - ebn - ebp)
Acquisizione competenze tecnico-professionali:
Competenza nella selezione e pratica nell’esecuzione dei test clinici utili ad una diagnosi differenziale tra le possibili cause dei disturbi riscontrati a carico della spalla (tendinopatia e lesioni della RC e del CLB, SLAP lesions, GIRD, instabilità funzionale, discinesia scapolare).
Conoscenza e abilità nella somministrazione degli esercizi e delle tecniche di terapia manuale di dimostrata efficacia nel trattamento delle diverse patologie di spalla.
Capacità di analisi dell’influenza della posizione del corpo e dell’efficacia della core stability sull’attività della muscolatura con decorso periscapolare e gleno-omerale.
Acquisizione competenze di processo
Capacità di condurre l’esame clinico alla luce delle recenti acquisizioni sulla patologia della spalla.
Capacità di effettuare una pratica clinica efficace emergente dalla letteratura scientifica basata sulle evidenze.
Capacità di gestire il percorso riabilitativo secondo algoritmi di trattamento e criteri di progressione proposti.

Acquisizione competenze di sistema
Competenza nella selezione dei test e nella conduzione della pratica clinica in base all’aggiornamento delle conoscenze e alla revisione critica della letteratura.

CONTENUTI:
I contenuti teorici sono relativi ad una revisione critica della biomec-canica della spalla e alle relazioni tra eziopatogenesi e manifestazioni cliniche primarie e secondarie. Saranno quindi illustrati i test clinici utili ad eseguire una diagnosi differenziale tra le possibili cause dei disturbi riscontrati (tendinopatia e lesioni della RC e del CLB, SLAP lesions, GIRD, instabilita funzionale, discinesia scapolare). Per quanto riguarda il trattamento in senso stretto, verranno presentati e praticati gli esercizi e le tecniche di terapia manuale che sono di dimostrata efficacia nel trattamento delle diverse patologie di spalla. Saranno inoltre suggeriti degli algoritmi di trattamento e dei criteri di progressione del percorso riabilitativo. Infine verra analizzata l’influenza della posizione del corpo e dell’efficacia della core stability sull’attivita della muscolatura con decorso periscapolare e gleno-omerale.

DURATA:
14 ore

MODALITA’ DI SELEZIONE:
Il corso si rivolge a professionisti che si occupano di riabilitazione muscoloscheletrica e a professionisti che sono interessati ad approfondire specifiche competenze relative alla gestione valutativo-terapeutica dei pazienti che necessitano di riabilitazione della spalla, in linea con i principi della Evidence Based Clinical Practice.

METODOLOGIE FORMATIVE:
La didattica si svolgerà attraverso una metodologia interattiva, caratterizzata da:
  • attività in cui i partecipanti svolgono un ruolo attivo e il livello di interazione tra loro e con i docenti è ampio;
  • lavori di gruppo, esercitazioni, role playing,simulazioni, etc.;
  • adattamento dei tempi in funzione delle esigenze di apprendimento;
  • un rapporto docente/corsisti di massimo 1/25;
  • spazio per domande e confronto tra docenti e partecipanti;
  • monitoraggio del processo e raccolta di feedback in itinere.
MODALITA’ DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO:
La valutazione del livello di apprendimento raggiunto dai partecipanti avverrà a conclusione del corso attraverso una prova scritta.
Specifiche modalità di valutazione in itinere saranno attivate dal docente durante il corso per ricalibrare la lezione sulla base dei feedback raccolti dai partecipanti.


COSTI:
la quota di iscrizione comprende coffee break, crediti ECM e materiale didattico

Soci GTM - € 350

Soci SIF - € 450 IVA inclusa

Soci AIFI - € 450 IVA inclusa

Non Soci - € 500 IVA inclusa


X Congresso Nazionale del Gruppo di Terapia Manuale

Physiological Adaptations to Musculoskeletal Pain

Clinical evaluation and treatment in Physical Therapy

in collaborazione con il Gruppo di Terapia Manuale dell'AIFI

gtm

17-18 Novembre 2012 (11h)
Bologna
Novotel Bologna Fiera - Via Michelino, 73

RESPONSABILE SCIENTIFICO ECM: Dott. Davide Albertoni (SCARICA CV)- presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE:
  • fisioterapista
  • medico, medico-chirurgo
OBIETTIVI PRIORITARI NAZIONALI ECM: Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività ultraspecialistica.

CONTENUTI: Argomento centrale del Congresso sarà il dolore, fenomeno estremamente complesso ed articolato, ma sintomo principale per quasi tutte le tipologie di pazienti.
Sono stati invitati esperti da tutto il mondo per presentare i risultati delle ultime ricerche in ambito fisiopatologico, essenziali per comprendere come approcciarsi al sintomo doloroso, sulla base delle caratteristiche peculiari dello stesso, della sua classificazione, e delle alterazioni secondarie come l’inibizione muscolare.
L’evento ha un’impostazione essenzialmente clinica, e non di tipo speculativo, per cui verrà focalizzata l’attenzione sulla valutazione clinica del paziente con dolore, e sulla scelta della strategia terapeutica adeguata al quadro specifico del paziente. Verranno quindi presentate le ultime novità riguardanti i meccanismi fisiopatologici del dolore, alle quali seguirà la presentazione di alcune patologie specifiche, e dei più recenti approcci terapeutici basati sulle prove di efficacia, secondo l’Evidence-Based Physiotherapy (EBP).

DURATA:
11 ore

COSTI:
la quota di iscrizione comprende kit congressuale, coffee break, light lunch (sabato) e crediti ECM

ENTRO il 30 settembre 2012
studenti
95 euro IVA inlclusa

soci GTM: 95 euro IVA inlclusa
soci SIF e AIFI: 150 euro IVA inlclusa
quota base: 180 euro IVA inlclusa


DAL 1 ottobre 2012
studenti
125 euro IVA inlclusa

soci GTM: 125 euro IVA inlclusa
soci SIF e AIFI: 180 euro IVA inlclusa
quota base: 220 euro IVA inlclusa

CREDITI ECM
:
5,5




Manual Therapy and Rehabilitation in Ankle Sprain

corso in lingua inglese con traduzione consequenziale

in collaborazione con il Gruppo di terapia manuale dell'AIFI

gtm

05-06 Novembre 2011(16h)
Hotel Meeting - Via Garibaldi, 4 -Calderara di Reno (BO)
24 crediti ECM



DOCENTI :

  • Philip Glasgow (SCARICA CV) - DipPT, Grad HlthSc, MAppSc - Sports Institute Northern Ireland (SINI), Head of Sports Medicine (Full-time)
  • Dott. Davide Albertoni (SCARICA CV) - presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI
RESPONSABILE SCIENTIFICO: Dott. Davide Albertoni (SCARICA CV) - presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI

PROVIDER:
SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA FORMATIVA: RESIDENZIALE

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE:
fisioterapista

FABBISOGNI FORMATIVI:
La distorsione di caviglia ha una prognosi benigna in un elevato numero di casi, ma le recenti revisioni della letteratura hanno mostrato che fino ad oltre il 70% dei pazienti lamentano ancora sintomi a distanza di mesi o anni, ed una buona percentuale sviluppa Instabilità cronica di caviglia.
La distorsione di caviglia è una delle più frequenti lesioni sportive, ed ha quindi un’elevata probabilità di recidiva, è quindi fondamentale la conoscenza approfondita delle linee guida internazionali per il trattamento della distorsione tibiotarsica, le quali devono essere però integrate con la clinical expertise e la recente letteratura, vista l’elevata probabilità di sviluppare instabilità cronica.


OBIETTIVI FORMATIVI:
Obiettivo ECM:
Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell'evidence based practice (ebm - ebn - ebp) nel trattamento della distorsione di caviglia
Acquisizione competenze tecnico-professionali:
Conoscere i fattori predisponenti, i meccanismi traumatici, le lesioni associate, i deficit funzionali delle distorsioni di caviglia e le relative strategie terapeutiche manuali e non.
Acquisizione competenze di processo
Conoscere le linee guida per il trattamento delle distorsioni di caviglia, integrate con le recenti prove di efficacia pubblicate in letteratura, per diminuire i tempi di recupero, evitare esami diagnostici non utili e raggiungere outcome migliori
Acquisizione competenze di sistema
Le competenze di sistema affrontate dal corso sono legate all’integrazione dei principi della evidence based clinical practice nella pratica clinica quotidiana dei professionisti coinvolti nella gestione dei pazienti con lombalgia aspecifica.

CONTENUTI:
• Anatomia e biomeccanica della caviglia e del piede
• Epidemiologia e fattori di rischio della distorsione di caviglia
• Quadro clinico della distorsione di caviglia
• Anamnesi e Strategie di valutazione
• Palpazione, Test specifici, test di mobilità fisiologica e accessoria
• Test funzionali, esami radiografici
• Misure di outcome
• Presentazione Linee guida internazionali
• Trattamento: presentazione dei diversi approcci secondo le indicazioni dell’EBP
• Classificazione dei principali quadri disfunzionali e relativi approcci riabilitativi
• Esercizi sport-specifici per la ripresa dell’attività sportiva
• Principali tecniche chirurgiche e relativi approcci riabilitativi


DURATA:
16 ore

MODALITA’ DI SELEZIONE:
Il corso si rivolge a professionisti che si occupano di riabilitazione muscoloscheletrica e a professionisti che sono interessati ad approfondire specifiche competenze relative alla gestione valutativo-terapeutica dei pazienti con distorsione di caviglia in linea con i principi della Evidence Based Clinical Practice.
Uno specifico questionario valuterà il livello di competenza in ingresso dei partecipanti al fine di calibrare la didattica sulle effettive competenze del target d’utenza.

METODOLOGIE FORMATIVE:
La didattica si svolgerà attraverso una metodologia interattiva, caratterizzata da:
  • attività in cui i partecipanti svolgono un ruolo attivo e il livello di interazione tra loro e con i docenti è ampio;
  • lavori di gruppo, esercitazioni, role playing,simulazioni, etc.;
  • adattamento dei tempi in funzione delle esigenze di apprendimento;
  • un rapporto docente/corsisti di massimo 1/25;
  • spazio per domande e confronto tra docenti e partecipanti;
  • monitoraggio del processo e raccolta di feedback in itinere.
MODALITA’ DI VALUTAZIONE DELL’APPRENDIMENTO:
La valutazione del livello di apprendimento raggiunto dai partecipanti avverrà a conclusione del corso attraverso una prova scritta.
Specifiche modalità di valutazione in itinere saranno attivate dal docente durante il corso per ricalibrare la lezione sulla base dei feedback raccolti dai partecipanti.


COSTI:
la quota di iscrizione comprende coffee break, crediti ECM e materiale didattico

soci GTM: 270 euro
soci SIF: 360 euro IVA inlclusa
soci AIFI: 360 euro IVA inlclusa
non soci: 440 euro IVA inlclusa
studenti: 270 euro IVA inclusa

Corsi online su tematiche analoghe:

Altri corsi residenziali:

IX Congresso Nazionale del Gruppo di Terapia Manuale

Le sindromi dolorose dell'arto inferiore: il ruolo centrale dell'anca

in collaborazione con il Gruppo di terapia manuale dell'AIFI

gtm

12-13 Novembre 2011(11h)
ROMA
 

RESPONSABILE SCIENTIFICO ECM: Dott. Davide Albertoni (SCARICA CV)- presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE: fisioterapista

OBIETTIVI PRIORITARI NAZIONALI ECM:
Contenuti tecnico-professionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività ultraspecialistica.

CONTENUTI: Il Congresso Nazionale del Gruppo di Terapia Manuale (GTM), unica Federation of Orthopaedic Manipulative Therapists (IFOMPT), approda finalmente a Roma, allo scopo di promuovere nel centro e sud-Italia le recenti innovazioni scientifiche nel campo della Terapia Manuale, intesa come area di specializzazione della fisioterapia neuro-muscoloscheletrica, appartenente alla Medicina Tradizionale.
In questa occasione si è quindi scelto di affrontare in maniera approfondita le motivazioni del crescente interesse, sia medico-chirurgico, sia riabilitativo, rispetto all'articolazione dell'anca, che sembra giocare un ruolo fondamentale nella catena cinetica dell'arto inferiore e nello sviluppo di lesioni traumatiche e da sovraccarico.

DURATA:
11 ore

COSTI:
la quota di iscrizione comprende kit congressuale, coffee break, light lunch e crediti ECM

ENTRO il 31 OTTOBRE
studenti
105 euro IVA inlclusa

soci GTM: 105 euro IVA inlclusa
soci SIF e AIFI: 165 euro IVA inlclusa
medici: 165 euro IVA inlclusa
quota base: 200 euro IVA inlclusa


DAL 1 NOVEMBRE
studenti
105 euro IVA inlclusa

soci GTM: 135 euro IVA inlclusa
soci SIF e AIFI: 195 euro IVA inlclusa
medici: 195 euro IVA inlclusa
quota base: 230 euro IVA inlclusa

CREDITI ECM
: 5,5

Corsi online su tematiche analoghe:

Altri corsi residenziali:

Patello Femoral Pain

A critical review of evaluation and treatment techniques for physical therapists

corso in lingua inglese con traduzione italiana

in collaborazione con il Gruppo di Terapia Manuale dell'AIFI

gtm

3-4 Settembre 2011(16h)
Hotel Desenzano - Viale Cavour, 40/42
Desenzano sul Garda (BS)
24 crediti ECM


DOCENTI :Dott. Christopher M. Powers PT, PhD - University of Southern California, Los Angeles, USA

RESPONSABILE SCIENTIFICO ECM: Dott. Davide Albertoni - presidente GIS in Terapia Manuale dell'AIFI

PROVIDER: SPES S.c.p.A.(provider n°86)

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE: fisioterapista

OBIETTIVI PRIORITARI NAZIONALI ECM:
Contenuti tecnico-prfessionali (conoscenze e competenze) specifici di ciascuna professione, specializzazione e attività ultraspecialistica.

OBIETTIVI TECNICO-PROFESSIONALI: L’obiettivo di questo corso e la valutazione critica dei piu recenti approcci al trattamento di questa sindrome, attraverso la revisione dei risultati delle ricerche e dell’esperienza clinica. Ai partecipanti verra presentata una revisione approfondita della biomeccanica clinica dell’articolazione femororotulea, così come un’analisi delle relazioni tra la catena cinetica dell’arto inferiore e la disfunzione ed il dolore della femoro-rotulea. Verra data maggiore enfasi ai risultati delle ricerche piu recenti nell’area dell’analisi del cammino, delle immagini RMN, degli studi EMG, e della meccanica dell’articolazione, affrontando in modo critico anche altri punti di vista, sulla valutazione e trattamento, scarsamente valutati dalla letteratura
.

Al termine del corso il fisioterapista sara in grado di:
1. Descrivere anatomia, kinesiologia e biomeccanica dell’articolazione femororotulea
2. Descrivere la patomeccanica della disfunzione dell’articolazione femoro-rotulea
3. Descrivere l’influenza di un’alterata meccanica dell’arto inferiore sulla disfunzione della femoro-rotulea
4. Descrivere il razionale scientifico e clinico dietro lo sviluppo di un programma di esercizi per il trattamento della sindrome femoro-rotulea
5. Descrivere il razionale scientifico per il rinforzo/riallenamento dei muscoli dell’anca, l’utilizzo di tutori esterni/taping, o delle ortesi del piede nel trattamento della sindrome femoro-rotulea.


CONTENUTI: La sindrome femoro-rotulea e una patologia molto diffusa che crea dolore e disabilita in molti soggetti, con una maggiore incidenza nelle donne fisicamente attive. Nonostante le numerose ricerche e pubblicazioni sull’argomento, non sono ancora chiare la natura e la patogenesi di questa sindrome, così come i fattori di rischio principali responsabili del suo sviluppo. Il trattamento mirato all’attivazione selettiva del vasto mediale obliquo e stato fortemente criticato da alcuni autori, che hanno messo in dubbio persino l’esistenza di tale entita anatomica.

DURATA:
16 ore, di cui 2 ore per la parte teorica e 6 ore per la parte pratica.
Salta Informazioni & Iscrizioni